Territori Futuri

Un paese ci vuole,
non fosse che per il gusto di andarsene via.  
Un paese vuol dire non essere soli,  
sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo,
che anche quando non ci sei resta ad aspettarti».  
(C. Pavese, La luna e i falò) 

TERRITORI FUTURI  

Ciclo di incontri

 

Riabitare l’Italia & Appennino atto d’amore| Biblioteca Universitaria, Salone Teresiano | Strada Nuova 65, PAVIA | Martedì 3 dicembre 2019 dalle ore 17.00
Metropoli & Oltre(po) | Palazzo Belcredi-Belloni, Golferenzo (PV) | Sabato 14 dicembre 2019 dalle ore 9.00

 

Nella fase conclusiva del Progetto “Oltrepo BioDiverso” (finanziato da FONDAZIONE CARIPLO – Programma AttivAree), la Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepo Pavese organizza il ciclo di incontri TERRITORI FUTURI, un forum per immaginare il futuro delle aree ai bordi dei centri urbani.

Il ciclo si apre con la presentazione di due saggi che guardano le aree dell’Italia interna, alpina e appenninica, in una prospettiva inedita: non solo un problema ma anche un’opportunità. Antonio De Rossi (curatore di Riabitare l’Italia, Donzelli 2018) dialoga con Palo Piacentini (autore di Appennino atto d’amore, Terre di mezzo 2018). Nel dibattito, moderato dal prof. Filippo Barbera, interverrà il giornalista e scrittore Giorgio Boatti, attento conoscitore della realtà dell’Oltrepo Pavese.

Il successivo incontro Metropoli & Oltre(po) propone un confronto sugli scenari di sviluppo dei paesi dell’interno, alla luce dei cambiamenti climatici e tecnologici. La riflessione verrà avviata a partire dal “caso” Milano-Oltrepo Pavese.Parteciperanno accademici, esperti di vari ambiti disciplinari, rappresentanti di istituzioni pubbliche e soggetti politici.